Bouillabaisse

bouillabaisse

Il piatto tipico di Marsiglia !

Il suo nome viene della parola provenzale “bolhabaissa”, miscuglio di due verbi “bolhir” (fare bollire) e “abaissar” (ridurre il calore).

All’origine, era un piatto di pescatori, elaborato a partire da pesci “di roccia”, trovati vicino agli scogli, ma di qualità non sufficientemente elevata per essere venduti ai ristoranti o ai mercati.

Cosa c’è dentro?

Secondo la ricetta ufficiale si devono avere almeno 3 tipi di pesce, tra:

Scorfano rosso, merlano, grongo, orata, rombo, coda di rospo, cefalo o merluzzo europeo. Può includere anche dei crostacei ed altri frutti di mare.

Anche le verdure (specialmente i porri, le cipolle, i pomodori, il sedano e le patate) fanno parte della ricetta. Il brodo è servito tradizionalmente con una salsa (molto diffusa nel sud di Francia e principalmente a Marsiglia) a base d’olio d’oliva, d’aglio, di zafferano e di pepe di Cayenne, sempre servita su un pane all’aglio.

A questo punto forse vi domanderete: “questa è solamente una zuppa di pesce”, no? Non esattamente! La bouillabaisse si distingue anche e soprattutto per le erbe provenzali utilizzate per condire il brodo ed il modo in cui il piatto è cotto e servito: il pesce è cotto uno alla volta e aggiunto via via. Il brodo è servito prima del pesce… permettendovi di approfittare di questo piacere in due momenti.

Informazione da ricordare! La vera “bouillabaisse” marsigliese è piuttosto cara, infatti costa tra 45 € e 70 €. Inoltre dovete ordinarla il giorno prima.

Dove assaggiarla?

Grand Bar des Goudes

le-GRand-bar-des-Goudes

Chez Aldo

xvisuel_2.jpg.pagespeed.ic.2zKby1DCrn

Chez FonFon

chez-fonfon

Chez Michel

Le Miramar

Miramar-Restaurant-1

Le Rhul

rhul

Aïoli

Un altro piatto tipico di Marsiglia – e meno costoso rispetto alla bouillabaisse.

Il suo nome viene dalla lingua provenzale ed è un miscuglio di due parole che significano “olio” e “aglio”.

Che cos’è?

È una salsa a base di aglio, di olio d’oliva, di sale e del tuorlo d’uovo.

È un piatto elaborato e consumato in tutto il Mar Mediterraneo, e difatti la ricetta può variare leggermente in funzione delle varie città o regioni. A Marsiglia, oltre agli ingredienti di base, si aggiunge anche del succo di limone (e talvolta della senape).

Come è servito a Marsiglia?

Vi serviranno un grande piatto con l’aïoli nel mezzo e molte cose intorno da mangiare con la salsa, tra cui il pesce (principalmente il baccalà), i frutti di mare, le uova, le patate, le carote ed i fagiolini, per nominarne alcuni.

aioli

La nostra selezione di ristoranti dove mangiare l’Aïoli:

Le Clan des Cigales

photo7

Au Cœur du Panier

eating-in-the-street

Panisses

“Oh les Panisses de l’Estaque!”

Cibo rinomato del nord di Marsiglia (del porto del’Estaque più precisamente). Se non avete molto tempo per mangiare o se preferite sgranocchiare qualche cosa al volo durante la vostra visita della città (magari durante il nostro free walking tour!), questa è la migliore soluzione!

Le potete trovare quasi dovunque in città.

Che cosa sono? Niente di più semplice:

Servono solamente della farina di ceci, mescolata con l’acqua per fare una pasta da friggere o cuocere al forno.

Tipicamente sono dei rotolini di 20 cm di lunghezza e 7 cm di diametro o dei dischi di 10 cm di diametro e circa 2 cm di spessore.

Dovete mangiarle quando sono ancora calde!

Vendute normalmente in dozzine o mezze dozzine, faranno l’affare se non avete molta fame oppure come piatto vero e proprio. Provatele con un’insalata o come antipasto.

Dove assaggiarle?

La Boite à Panisses

Restaurant-La-boåte-Ö-panisse-2

Chez Leonce

leonce

Pastis

Esiste una bevanda rappresentativa di Marsiglia? No!

Il pastis è ciò che beviamo più spesso, specialmente d’estate durante le grigliate, al momento dell’aperitivo, quando ci si riunisce con gli amici prima di cenare o di giocare a bocce, lo sport preferito dei marsigliesi.

Ma anche d’inverno perché qui non ci si stanca mai del pastis. Lo si puo trovare nei bar tradizionali ma anche nei pub irlandesi (sì, anche nei pub irlandesi) o nei luoghi più moderni e chic.

Introdotto da Paul Ricard all’inizio degli anni 30, il Pastis gode di una grande popolarità nel sud della Francia ed in tutto il Mar Mediterraneo. Tuttavia, non è esattamente la stessa bevanda nei vari paesi.L’esempio che più si avvicina al pastis marsigliese è l’ouzo greco.

Si tratta di una bevanda a base di anice, con un tasso alcolico di almeno 40% (pastis) o 45% (pastis di Marsiglia). Il suo gusto di anice proviene da una distillazione di anice stellato, un’erba di origine asiatica.

Da consumare con moderazione!

pastis1

Voglia di scoprire come è fatto? Visitate questa fabbrica artigianale situata nella città:

Cristal Limiñana

Birra, Made in Marseille !

Birra di « La Plaine »

La prima birra artigianale di Marsiglia. La birra di La Plaine è una birra artigianale di qualità fermentata dal 2013 nel quartiere de La Plaine a Marsiglia. Concepita come bevanda da degustare tra amici, si è rapidamente diffusa nel quartiere, poi in tutta la città ed oltre… Gustatela in bottiglia o alla spina, assaporatela al “bistro”, al ristorante o sulla spiaggia all’ora dell’aperitivo. Creativa, prodotta con grande cura, senza pretese ma non senza una certa elaborazione, una birra birre fatte sempre e comunque nel e per il quartiere.

Birreria bio urbana, prima birra bio di Marsiglia, prima birra AOQ (denominazione d’origine di quartiere!): Le birre de La Plaine non sono filtrate né pastorizzate, sempre gustose e sorprendenti, sono concepite accuratamente per il piacere del gusto.

Alcuni posti dove trovarle…

La Descente des Accoules

pic_Devanture_914861_large

La Caravelle

logo-la-caravelle-Marseille-Vieux-Port

La Cane Bière

logo-lacanebiere

L'arrosoir

Cantine-bio-Marseille_L-Arrosoir_Lovespots_04

La Minotte

Creata nel luglio 2015, la micro-birreria La Minotte è nata dalla volontà di preparare delle birre di qualità a piccola scala. Si producono 800 Hl di birra ogni anno, con la preoccupazione costante di restare liberi e creativi, fieri di essere degli artigiani del gusto.

Bionda, chiara, scura, IPA… La Minotte moltiplica i generi ed i sapori con una gamma di 8 birre permanenti preparate alla mano, con grande abilità e voglia di migliorare ogni giorno. Ogni mese si preparano inoltre delle birre speciali, stagionali o collaborative.

Queste birre complesse e generose sono tutte di alta fermentazione, non filtrate, non pastorizzate e fermentate in bottiglia.

Preoccupati per l’impatto della produzione sull’ambiente naturale, La Minotte riciclia i propri rifiuti, riduce la consumazione di acqua ed utilizza nel processo di fabbricazione il minimo di detergenti.

Situata a Marsiglia, nel quartiere di La Capelette (13010), La Minotte vi accoglie dal lunedì al giovedì dalle 16 alle 20 ed il venerdì dalle 16 alle 22.

logo-seul-minotte

Alcuni posti dove trovarle…

Le Marché des Docks

MDD_Logotype

Made in Mediterrannée

Chez Georges

Compagnie des Vignes

téléchargement

Part Faite

I proprietari di questa birreria dicono che la storia della Part Faite è una storia d’amore: “la nostra, dapprima con la birra, e poi con Marsiglia. Abbiamo sognato di un birreria urbana per avvicinarci ai nostri clienti. Ci siamo trasferiti a Marsiglia, e non a caso! Animata, vibrante e colorata, la Città Focese, con le sue spiagge e la sua buona cucina, è il luogo ideale per creare le nostre birre artigianali all’accento del Sud, elaborate a partire da prodotti francesi 100% bio.”

Gonzalo era da tempo birraio ed un grande appassionato di birra. Nel 2015, ha scelto di lanciarsi e di dedicare le sue giornate a ciò che amava fare e fu presto raggiunto da Laura, entusiasmata per questa bella avventura. Gonzalo ha immaginato il progetto da solo, ma lui e Laura l’hanno creato insieme e continua a nutrirsi delle differenti riunioni e collaborazioni. “Sotto il sole di Marsiglia, abbiamo creato una birreria che ci somiglia, per creare delle birre che ci riuniscano.”

Les Buvards

les-buvards-marseille-1319132950

Chez Fanny

guide-marseille-chez-fanny-2

O'Bidul

marseille-restaurant-obidul

Be Organic

LOGO-BE-O